La borragine

La borragine è una pianta erbacea annuale che cresce spontaneamente fino ai 1000 metri di altitudine un po’ ovunque, nei terreni incolti, nei bordi stradali,lungo i muretti…
Si distingue facilmente dalle altre erbe selvatiche che la attorniano per i suoi bellissimi fiori blu.
il nome scientifico della borragine è Borrago officinalis [...] In Sicilia è chiamata “a vurrania” o “l’urrania” ed è molto usata nella cucina popolare.
La Borragine è conosciuta sin dai tempi antichi quando le attribuivano il potere di allontanare la tristezza e svegliare gli spiriti vitali, motivo per cui gli antichi romani la aggiungevano al vino per potenziare il coraggio dei guerrieri sul punto di affrontare la battaglia.

Proprietà della borragine
La borragine contiene flavoinoidi, chiamati anche fitoestrogeni, sostanze naturali che regolano la funzione ormonale. I principi attivi di quest’erba sono contenuti nei sali minerali, quali il calcio e il potassio, nelle mucillagini, nei tannini, nell’olio che si ottiene dai semi spremuti a freddo.
Essi sono ricchi di acido gammalinoleico appartenente al gruppo degli acici Omega 3 e di acido linoleico appartenente al gruppo degli acidi Omega 6.
L’alto contenuto di sali minerali aiuta a purificare il sangue e a regolarizzare le funzioni ghiandolari surrenaliche dopo trattamenti con il cortisone. Le mucillagini le conferiscono proprietà diuretiche ed espettoranti e, grazie ai tannini, proprietà antibatteriche e antiossidanti.
I decotti e le tisane possono essere usati come colluttorio per il cavo orale, o come impacchi per portare sollievo ai disturbi provocati da dermatiti.
Ci sono studi che sostengono che una dieta troppo ricca di acidi grassi del gruppo Omega 6 potrebbe avere effetti opposti, ovvero favorire le infiammazioni. Attualmente l’uso terapeutico dell’olio di semi di borragine è sconsigliato.

La borraggine è molto usata in cucina. Prima si sbolliscono le foglie per eliminare la peluria e dopo si possono utilizzare in diversi modi: unite alla minestra, come ripieno, fritte in pastella etc… I fiori sono commestibili e possono essere usati come guarnizione in diversi piatti.

Presto potrete trovare su Sapori e Saperi di Melilli delle ricette tipiche siciliane che hanno come ingrediente principale proprio la borragine!

L’articolo è tratto dal libro Piante selvatiche in Sicilia, comprensorio Melilli-Augusta, cenni botanici, fitoterapeutici e culinari, a cura delle socie dell’inner Wheel Club di Augusta.
Si ringraziano Tina Sanfiorenzo Angelino (presidentessa del l’Inner Wheel Club di Augusta) e il Dott. Fiorenzo Sanfiorenzo per il materiale fornito e per la gentile disponibilità.